The Surrogates

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


L’opera fantascientifica più originale degli ultimi anni:
una storia potente e innovativa che la Touchstone Pictures
ha trasformato nel film d’azione più atteso del 2010, diretto
da Jonathan Mostow e con Bruce Willis nel ruolo di
protagonista. Corpi perfetti, esistenze perfette, la vita
ridotta a una raccolta di dati: The Surrogates è il futuro
da cui è impossibile tornare.

L’anno è il 2054. La fusione di realtà virtuale e cibernetica ha inaugurato l’era dei personal surrogates, avanzatissimi robot grazie a cui gli esseri umani riescono a interagire gli uni con gli altri senza mai lasciare la propria casa. È una vita perfetta, quella con i surrogati: grazie ai robot, un qualsiasi anziano obeso può girare per le strade nei panni di un bellissimo ragazzo o addirittura, se lo preferisce, in quelli di una donna; l’assenza di reali contatti tra le persone ha perfino azzerato i rischi di malattia, tanto che fumare non è più dannoso perché agli esseri umani, che comandano a distanza i propri avatar tridimensionali, tocca solo l’appagamento della nicotina e non anche l’effetto dannoso del tabacco. Affinché tutto questo continui, però, i detective Harvey Greer e Pete Ford dovranno scovare e annientare un pericoloso terrorista, intenzionato a riportare l’umanità a un tempo in cui la vita veniva vissuta in prima persona, e non attraverso delle macchine.

Arriverà un momento, nella storia del progresso, in cui lo sviluppo tecnologico smetterà di esserci semplicemente di aiuto e inizierà invece ad assumere il controllo della nostra vita? The Surrogates ci fa immaginare di sì. E anzi ci instilla il dubbio che tutto questo stia già accadendo.

L’opera fantascientifica più originale degli ultimi anni:
una storia potente e innovativa che la Touchstone Pictures
ha trasformato nel film d’azione più atteso del 2010, diretto
da Jonathan Mostow e con Bruce Willis nel ruolo di
protagonista. Corpi perfetti, esistenze perfette, la vita
ridotta a una raccolta di dati: The Surrogates è il futuro
da cui è impossibile tornare.

L’anno è il 2054. La fusione di realtà virtuale e cibernetica ha inaugurato l’era dei personal surrogates, avanzatissimi robot grazie a cui gli esseri umani riescono a interagire gli uni con gli altri senza mai lasciare la propria casa. È una vita perfetta, quella con i surrogati: grazie ai robot, un qualsiasi anziano obeso può girare per le strade nei panni di un bellissimo ragazzo o addirittura, se lo preferisce, in quelli di una donna; l’assenza di reali contatti tra le persone ha perfino azzerato i rischi di malattia, tanto che fumare non è più dannoso perché agli esseri umani, che comandano a distanza i propri avatar tridimensionali, tocca solo l’appagamento della nicotina e non anche l’effetto dannoso del tabacco. Affinché tutto questo continui, però, i detective Harvey Greer e Pete Ford dovranno scovare e annientare un pericoloso terrorista, intenzionato a riportare l’umanità a un tempo in cui la vita veniva vissuta in prima persona, e non attraverso delle macchine.

Arriverà un momento, nella storia del progresso, in cui lo sviluppo tecnologico smetterà di esserci semplicemente di aiuto e inizierà invece ad assumere il controllo della nostra vita? The Surrogates ci fa immaginare di sì. E anzi ci instilla il dubbio che tutto questo stia già accadendo.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Lizard
    • Collana: LIZARD
    • Prezzo: 18.00 €
    • Pagine: 208
    • Formato libro: 24 x 17
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817035309

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...